“El Parlamentin” ha una poltrona in meno!

Negli anni ’50, nel periodo estivo, l’angolo più fresco del paese era la panchina alla porta. Alcuni “anziani” si ritrovavano, tutti i giorni dalla 14.00 alle 17.00, per parlare e discutere in questo luogo,  soprannominato “el parlamentin”.  I più piccoli, tra un gioco e l’altro, crescevano ascoltando i loro racconti . Il patrimonio della storia non scritta, tramandata verbalmente da generazione in generazione, senza la quale saremmo più inesperti  e avvolti da molti misteri.

Ognuno si sedeva, rigorosamente, nella stessa posizione (da destra verso sinistra): Pietro “Balanegra”, Isidoro “Descidò”, Dante “il fattore”, Roberto “Rubè de la Palmì” e Libero che era il più giovane, non parlava mai ma ascoltava con la massima attenzione e rispetto, rispetto che non ha avuto la persona che si è portata via la “seduta” di  Descidò (vissuto sino a 105 anni)  per situarla, come una pietra comune, nel suo giardino……  

El parlamentin

I muri e le pietre di queste mura sono secolari e vanno protetti/salvaguardati, sono un patrimonio che appartiene a tutta l’umanità!   

Antonio Cederna cita nel suo ultimo libro: “vandalo è chi distrugge l’antico, ma non solo, vandalo è chi distrugge l’antico perché la città assuma una fisionomia più consona a interessi privati e non pubblici, perché il suo territorio venga spremuto al pari di una risorsa dalla quale ricavare quanto più reddito possibile. La degradazione della storia e della sua eredità, la manomissione della natura non sono solo violazioni inammissibili di quanto il passato ha elaborato. Sono anche uno dei modi di essere dell’Italia in quegli anni, il tono di un paese che sarebbe potuto essere diverso da com’é.

ieri

oggi

 

 

 

 

 

Un ringraziamento a Luciano ed Assia Cerva per la foto storica del “parlamentin”

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...