2 Volontari recuperano i vostri Oliveti e Vitigni abbandonati

Il paesaggio del Liguria, frutto di una storia agricola plurimillenaria, è fortemente caratterizzato dall’estesa presenza di colture agrarie diversificate che danno luogo ad un mosaico territoriale finemente articolato e di rara bellezza.
In numerose aree della regione, sopratutto in quelle a prevalenza collinare, è spesso l’OLIVO a rappresentare l’elemento unificatore del paesaggio ed a costituire, oltre ad una preziosa risorsa economica, anche un vero e proprio baluardo contro la perdita di terreno agricolo dovuta alla speculazione o al dissesto idrogeologico, soprattutto grazie al suo carattere di coltura arborea pluriennale e permanente.

Negli ultimi decenni si sono verificati anche nella nostra zona numerosi casi di abbandono colturale degli oliveti, causati principalmente dalla scarsa convenienza economica al loro mantenimento e dal progressivo venir meno delle generazioni più anziane che per tanti anni hanno prodigato le loro cure a questo patrimonio.
Tale fenomeno spesso prelude ad espianti, incendi e diffusione di pericolose patologie che possono colpire anche gli oliveti limitrofi.

Il risultato finale di questo processo rischia di essere dunque – oltre ad un grave danno economico al comparto agricolo ed alla produzione interna di olio extra vergine – anche la compromissione della stabilità dei nostri versanti collinari, la perdità di identità del nostro paesaggio agrario tradizionale, la banalizzazione degli scenari e l’erosione della biodiversità vegetale della regione.

Ma ora, Nicolas Cervia e Davide Campagnolo, si offrono di recuperare gli oliveti e vitigni abbandonati, nel territorio del Parco Naturale di Montemarcello Vara Magra, mediante interventi di ripulitura e di rimessa in produzione

Nell’immagine un confronto tra il prima e il dopo di un intervento di recupero di un oliveto di 80 piante abbandonato da 8 anni.

Per ulteriori informazioni:
Cervia Nicolas 3388881876
Campagnolo Davide 3466841113

Foto della copertina: Remo Dolci

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...